Centro Studi Postura

ISTRUZIONI PER L'IGIENE VISIVA

RUGGIERO LAVERMICOCCA, OTTICO OPTOMETRISTA
ISTRUZIONI PER L’IGIENE VISIVA
1. Eseguire tutte le attività al punto prossimo a distanza di Harmon o leggermente più lontano. Questa sarebbe la distanza dal centro della nocca mediana al centro del gomito misurato all’esterno del braccio. Questa volta la vostra distanza di lettura è......................... .
2. Siate coscienti dello spazio tra voi stessi e la pagina quando si legge. Inoltre siate coscienti delle cose intorno ed oltre il libro.
3. Di tanto in tanto durante la lettura puntate lo sguardo su un oggetto in distanza e lasciate che i suoi dettagli vengano a fuoco. Mantenete la coscienza degli altri oggetti, ed i dettagli intorno. Fate questo almeno alla fine di ciascuna pagina.
4. Quando studiate, infilate un segnalibro qualche pagina più avanti. Alzatevi e passeggiate lì intorno ogni volta che arrivate al segnalibro.
5. Sedete ERETTI. Esercitatevi a tenere la schiena poco arcuata mentre leggete e scrivete. Evitate di leggere mentre giacete a pancia in giù sul pavimento. Evitate di leggere a letto, a meno che non siate seduti eretti.
6. Deve esserci un’illuminazione generale ed una buona illuminazione centrale nei pressi dell’esercizio. L’illuminazione sul piano di lavoro dovrebbe essere circa tre volte quella delle zone circostanti.
7. Inclinate il libro all’indietro di circa 20° (è un’inclinazione di circa 10 cm su 30 cm). Un piano inclinato per il tavolo può essere fatto avvitando due fermo porta dietro un pezzo di compensato spesso 1 cm od una tavola per disegnare, e due pomelli di gomma vicino al bordo in modo che non scivoli giù dal tavolo. Questo piano può essere usato per leggere, studiare, scrivere. Di solito permette di stare più lontano dal lavoro che con un piano normale.
8. Non sedete più vicino alla TV di 1.80/2.40 cm, e cercate di stare eretti. Mantenete una buona postura.
9. Evitate di leggere e fare qualsiasi altra attività al punto prossimo mentre si va in macchina. Guardate delle cose lontane per identificarle.
10. Favorire gli sport o giochi all’aria aperta che richiedono il vedere oltre la lunghezza del braccio.
11. Quando si è all’aria aperta puntare un oggetto all’altezza degli occhi. Allo stesso tempo,cercare di essere coscienti di dove si trovano gli oggetti tutt’intorno.
12. Camminare con la testa in su, con gli occhi ben aperti e guardando in AVANTI, non gli OGGETTI.
13. Diventare molto coscienti di ciò che si trova oltre l’oggetto nella cui direzione si guarda, che sia una persona, una pagina stampata, un’insegna luminosa, la TV, o qualsiasi altro oggetto.

(tratto da “IN-OFFICE AND OUT-OF-OFFICE OPTOMETRIC VISUAL TRAINING PROGRAMS” J.BAXTER SWARTWOUT, O.D.F.A.A.O.,F.C.O.V.D.)


Pubblicato lunedì 29 aprile 2013 alle ore 16:34.

In primo piano

L'importanza della Capillaroscopia nel Fenomeno di Raynaud e nella microangiopatia sclerodermica

L'importanza della Capillaroscopia nel Fenomeno di Raynaud e nella microangiopatia sclerodermica

Il 29 Giugno è la Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica e anche il Centro Studi Postura vuole contribuire alla divulgazione di maggiori informazioni in tema delle malattie reumatiche e lo fa partendo da un articolo sulla “Capillaroscopia”, un esame semplice ma molto utile per individuare pattern patologici che sono stati descritti in diverse malattie di interesse internistico, nello specifico nell’ambito delle Connettiviti. Alcune alterazioni capillaroscopiche risultano significative e a volte dirimenti nella diagnosi della Sclerosi Sistemica in quanto presenti già nelle prime fasi di queste patologie.

[Continua]

Ultime Notizie

  • L'importanza della Capillaroscopia nel Fenomeno di Raynaud e nella microangiopatia sclerodermica

    L'importanza della Capillaroscopia nel Fenomeno di Raynaud e nella microangiopatia sclerodermica

    Il 29 Giugno è la Giornata Mondiale della Sclerosi Sistemica e anche il Centro Studi Postura vuole contribuire alla divulgazione di maggiori informazioni in tema delle malattie reumatiche e lo fa partendo da un articolo sulla “Capillaroscopia”, un esame semplice ma molto utile per individuare pattern patologici che sono stati descritti in diverse malattie di interesse internistico, nello specifico nell’ambito delle Connettiviti. Alcune alterazioni capillaroscopiche risultano significative e a volte dirimenti nella diagnosi della Sclerosi Sistemica in quanto presenti già nelle prime fasi di queste patologie.

    [Continua]

  • ACIDOSI METABOLICA

    ACIDOSI METABOLICA

    [Continua]

  • STENOSI CANALARE

    STENOSI CANALARE

    [Continua]

  • CASO CLINICO: IPERCIFOSI DORSALE

    CASO CLINICO: IPERCIFOSI DORSALE

    [Continua]

  • COS’È LA BIOIMPEDENZIOMETRIA (BIA)?

    COS’È LA BIOIMPEDENZIOMETRIA (BIA)?

    [Continua]

Seguici su

Centro Studi Postura su Facebook Centro Studi Postura su Youtube

Utenti registrati


Designed by:
Designed by: Guida Creativa di Giorgia Erika Murgolo